French Connection tra New Boho e ritorno agli anni 80

French Connection tra New Boho e ritorno agli anni 80

Per questo inverno French Connection (uno dei miei marchi preferiti) pensa a velluti lucenti, stampe floreali, glitter, colori forti, pizzi e ricami. Con un tocco di athleisure*.

C’è nell’aria profumo di autunno, quella stagione un po’ malinconica che ci traghetta nell’inverno. Certo, l’estate è sempre l’estate, ma il passaggio di stagione porta con sé sempre nuove atmosfere ed emozioni; nuove vibrazioni e attese di qualcosa di diverso, non vi pare? E poi chi l’ha detto che l’autunno, e a seguire l’inverno, debba essere una stagione cupa e triste? Per dire, se non ci fosse stato il Medioevo non sarebbe arrivato nemmeno il Rinascimento. Allora prepariamoci a dare un benvenuto come si deve alla stagione fredda. Magari rendendola calda e colorata con la nuova collezione donna di French Connection, il marchio britannico che si sta facendo largo tra i consumatori italiani.

Un vero giro del mondo e del tempo, tra stile boho chic, streetwear, athleisure e reminiscenze anni 80 e 90, che si materializzano con le stampe floreali, con i velluti lucenti (il velluto è un must di stagione), con i colori elettrici, con le pellicce in rosso couture e metallo glitterato, con i ricami (a mano), i pizzi e le applicazioni su vestiti, gonne e giubbotti di jeans.

La palette di colori della collezione è quanto mai ardita e insolita: accanto ai “soliti” blu e grigi per il look da ufficio, troviamo il senape, il giallo limone, il malva, il verde, il rosa e perfino il fucsia per dare un twist di novità e brio sia per il giorno che per la sera. Osare sembra essere la parola d’ordine di questa collezione, perché lo stesso brio lo si ritrova anche negli accessori (borse e calzature) oltre che nei capi spalla: gilet metallizzati, pellicce e montoni reverse; per non dire dei bomber in broccato oro. French Connection fa così sua e personalizza una delle tendenze del momento: l’athleisure, che dallo sport prende a prestito la comodità e la semplicità e dalla moda il gusto per la ricercatezza e la couture che rendono prezioso e speciale ogni singolo capo.

Per gli abiti la collezione oscilla tra un New Boho – abiti con stampe floreali, tessuti svolazzanti e ad effetto stropicciato o used – e New 80 e qui il fulcro sono i velluti, le crepes di seta, le balze, i plissè, le ruches, i ricami e le maniche abbondanti, un po’ retrò (a palloncino o a campana) un po’ di tendenza (arrotolate o scese a mostrare le spalle).

Senza dimenticare – e French Connection non lo fa – il lato seducente e sexy che un look femminile che si rispetti deve avere. E allora ecco le scollature sulla schiena (ma anche sul davanti) e i lunghi spacchi sulle gambe. Per party-girls, ma non solo.

Ecco la collezione:

*Pubblicato su Switch-magazine.net

Happy week!
…and remember: age does not matter
 
 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: