Sandali con i lacci, ecco i migliori dieci

Sandali con i lacci, ecco i migliori dieci

Alti; bassi; con la zeppa; in corda: i sandali con i lacci sono il trend della stagione. Ecco i migliori dieci con qualche consiglio su come indossarli.

Tutti pazzi per i sandali con i lacci (lace up sandals). Che poi non sono altro che una rivisitazione delle espadrillas anni 80, le scarpe con la zeppa di corda e lunghi lacci da incrociare attorno alla caviglia, che solo Castañer continua a realizzare imperterrito e che io pure, imperterrita, continuo ad indossare anche se ormai non le porta praticamente più nessuno. Eppure, io le trovo così comode e versatili…ma questo è un altro discorso.

lace up!

Invece, pare che delle “lace up” non se ne possa fare a meno.

sandali con i lacci
(Photo credit: Pinterest)

Si è cominciato nelle scorse stagioni con i sandali “alla schiava”, cioè tacco basso (o meglio rasoterra) e lacci, più o meno larghi, ma per lo più strisce in pelle, su su fino al polpaccio. Non mi piacciono, decisamente, e trovo, sinceramente, che stiano bene solo a donne moolto alte e dalle gambe ultrasottili (altrimenti l’effetto “insaccato” è garantito). Non è il caso mio e dunque niente. Ora, con i nuovi sandali con i lacci la fantasia si sta sbizzarendo e dai modelli alla schiava si è passati a calzature molto più elaborate ed anche più eleganti, che comprendono decolleté dallo stiletto vertiginoso, espadrillas di varia foggia, sandali dal tacco medio e largo.

La novità, diciamo così, è che ora i lacci sono il fulcro e non si limitano alla caviglia o alla gamba, ma abbracciano pressoché tutto il piede, attraverso intrecci complessi che sembrano quasi dei ricami, per cui il piede è “nudo” anche se non lo è e le allacciature si sono fatte più elaborate (sconsiglio di usarle se si deve andare in aeroporto: ai controlli qualche volta chiedono di togliersi le scarpe, rischiate di perdere l’aereo…!). Insomma, la scelta si è fatta più ampia e a seconda del modello i sandali (o le scarpe) con i lacci possono essere indossati un po’ in tutte le occasioni, dal desk alla cena, come si dice, comprese le cerimonie. Sempre sapendo, però, che si tratta di scarpe non convenzionali e sempre un po’ “sopra-le-righe” e che dunque, a seconda dell’occasione, occorre bilanciare il look per non sembrare appena uscite da un festival hippy (senza nulla togliere, ovviamente, ai festival hippy) o appena arrivate dalla spiaggia.

sandali con i lacci
(Photo credit: Pinterest)

In breve:

  • quelli bassi e quelli “alla schiava” total nude vanno bene, con l’accorgimento di cui sopra, con shorts e mini, specie in una località di vacanza
  • ad un matrimonio o ad una cena di rigore il modello con tacco alto e lacci non oltre la caviglia, magari con un abito o una gonna midi
  • in ufficio, li vedo bene sotto un pantalone cropped o culotte, ma anche jeans; sceglierei tacco medio, largo, alla “mary jane”, o ballerina, magari con punta chiusa.

Ecco per voi una selezione per ispirarvi:


Nella foto di apertura:

Happy weekend!

…and remember: age does not matter!

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: