Brand to watch: 7Crash stupisce con gli effetti speciali

Brand to watch: 7Crash stupisce con gli effetti speciali

Stile urbano e stampe grafiche che rompono le regole: così il giovane brand taiwanese 7Crash è arrivato fino a New York e promette di andare più lontano.*


Parola d’ordine: rompere le regole. E per riuscire nell’intento cosa c’è di meglio che combinare tra loro l’innovazione italiana (nel caso specifico, quella della capitale della moda, Milano) e l’estetica orientale? Il risultato è una sorprendete originalità, ciò che fa di 7Crash un brand che, appunto, (ir)rompe nello stile limitato del circuito della moda taiwanese e lo proietta ben lontano, fino alla New York Fashion Week (febbraio 2016).

7crash

7crash

7crash

Sì, perché 7Crash è un’etichetta creata e pensata a Taipei, fondata appena nel 2013 da una giovane Enchi Shen, subito dopo essersi diplomata alla Nuova Accademia di Belle arti di Milano, con una mission precisa: colpire l’immaginazione delle persone e fargli intravvedere nuovi orizzonti. Nella convinzione che da fuori donne e uomini possono apparire delicati e gentili, ma dentro di loro hanno cuori ribelli che aspirano alla libertà e vogliono essere tutto fuorché ordinari.

7crash
7crash
La strada scelta è quella di puntare sullo stile urbano e gli street trend e, soprattutto, su grafiche ispirate alla vita quotidiana (gli elementi naturali ma anche i profili e le vedute della città) in modo da risultare popolari ad un vasto pubblico: i giovani, ma anche gli impiegati o le celebrità. In breve tempo, infatti, 7Crash è diventato un brand pioniere nel settore del fashion design di Taiwan per quanto riguarda le stampe e la grafica. Ne esce uno stile in perfetto equilibrio (o se volete in bilico) tra linee pulite e grafiche forti con lo scopo di riscrivere, ricodificare il comune senso della bellezza con eleganza, stile e originalità.
7crash

 

Ne è un esempio la collezione SS2016 che, come sempre, associa la moda all’arte (altro tratto distintivo del brand taiwanese). La collezione, sia per uomo che per donna, si ispira alla città con echi della natura, in questo caso fiori e simboli legati alla stagione, ed è declinata in tre parti (sempre in edizione limitata). “Rose e peonie” simboleggia l’arrivo della primavera: disegni stilizzati e quasi infantili, monocromatici, nero su bianco e bianco su nero, su cotone e satin. Con “Neon triangle”, la designer evoca il senso di ribellione e di libertà che ognuno di noi ha dentro di sé attraverso uno stile urbano, stampe geometriche (che riprendono il logo del marchio) e colori non convenzionali e quasi psichedelici, che ricordano le luci al neon di una moderna metropoli, i blu elettrici, i rosa shocking, i viola. Infine,“Totem feast” cattura lo sguardo grazie a colori spericolati (con bagliori quasi fosforescenti) e disegni ad effetto ottico su chiffon, satin e cotone per abiti, gonne, giacche, soprabiti per lei e bermuda, bomber, camicie per lui. E il mondo sì che si riempie di meraviglia.
*pubblicato su switch-magazine.net
 
Happy week!
…and remember: age does not matter!
 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: