Brand to watch: Plakinger

Brand to watch: Plakinger

Il senso di Plakinger per il Brasile: una collezione dal ritmo carioca, in cui trovate tutte le tendenze moda della prossima stagione*

Nella prossima stagione primavera estate, Plakinger ci porta in Brasile. C’è, infatti, tutto il ritmo e la solarità carioca nella collezione spring-summer 2016 del brand tedesco, figlio dell’estro e della creatività di Galina Plakinger e Svetlana Ziggel. Un salto nella natura più selvaggia e rigogliosa, tipica del grande paese sudamericano, che ritroviamo non solo nei colori sgargianti e vividi degli abiti ma anche negli accessori (collane e bracciali) dipinti a mano che raffigurano per esempio un fenicottero (è la prima volta che Plakinger aggiunge una piccola collezione di gioielli).
Ricchezza, diversità, miscuglio di culture, tratto distintivo del Brasile, si ritrovano nella collezione, giocata (come sempre) sulla dualità maschile-femminile – come il tailleur pantalone misto lana-seta, che incarna il perfetto stile urbano però realizzato in un verde tropicale – ma anche sulla dualità delicato/selvaggio.
Dualità che si esprime soprattutto negli abiti (essenza dell’abbigliamento femminile), che sono il fulcro di questa collezione: il “selvaggio” abito con frange bianche con applicazione di punti multicolor o quello in un giallo appariscente con le spalle nude, che si contrappongono al delicato abito in tweed rosa o al vestio a balze a righe celesti. Non faticherete ad accorgervi che questa collezione di Plakinger raccoglie in sé tutti (e dico proprio tutti) i trend della prossima stagione. I colori, per esempio: gialli, rosa-fucsia, verdi “brasiliani” (ispirati da una natura rigogliosa), ma anche, come detto, il Rosa Quarzo e l’Azzurro Serenity, i colori di stagione secondo Pantone. Oppure volant e ruches (si veda l’abito verde senza spalline, per esempio), tulle e frange, appunto. Non manca proprio niente, anche se la collezione rimane fedele a tessuti quali il tweed (morbido più che mai), la seta, l’organza.
Un altro motivo ricorrente (e fonte di ispirazione anche per quanto riguarda la palette di colori) della collezione sono gli uccelli (d’altra parte, le foreste brasiliane non sono forse un paradiso di uccelli variopinti?), che fanno bella mostra di sé o attraverso la sovrapposizione di tessuti diversi o attraverso le applicazioni, come nel delizioso miniabito in tulle azzurro, impreziosito da due sagome di fenicottero il cui becco è un bottone dorato.

 

Le silhouette sono il tratto distintivo di Plakinger e variano dalla clessidra (che esalta le forme femminili) leggermente svasata ai tagli dritti, più “maschili”, e sono impreziosite da dettagli glamour come intarsi trasparenti, pieghe o ruches e cut-out. O anche da strisce dorate, come quella applicata al top di lana rosa-fucsia che dona brillantezza ed esotismo. Per una donna sensuale ma forte, femminile ma audace, romantica ma misteriosa. Come è la donna Plakinger.
*pubblicato su Switch Magazine, marzo 2016

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: