Moda SS2016: un tuffo nel blu dipinto di blu di Altea

Moda SS2016: un tuffo nel blu dipinto di blu di Altea

Nella collezione primavera-estate 2016 il cielo mediterraneo ispira il guardaroba femminile, mentre per lui il capo iconico è la “non-giacca”*

Il connubio tra contemporaneità e tradizione, innovazione e radici antiche è il tratto distintivo di Altea, marchio tessile dalla lunga storia, sinonimo da sempre di qualità ed eleganza. Dagli anni duemila, Altea ha inaugurato le collezioni total look uomo e donna, trasferendovi il know-how e la decennale esperienza acquisita nella produzione di sciarpe e cravatte, ovvero nella stampa dei tessuti e nell’accostamento dei colori. Ed è proprio il gioco di combinazioni tra capi e accessori, colori e tessuti a definire il carattere, inconfondibile, delle collezioni Altea, dove predomina quel lusso discreto fatto di qualità dei materiali e semplicità delle forme, con un pizzico (ma solo un pizzico) di eccentricità dato dalle fantasie, dalle stampe e dai colori.




Per la primavera-estate 2016, l’uomo Altea è un gentlemen contemporaneo che ama il casual chic. Capo-icona della collezione è infatti la giacca maglia, morbida e destrutturata nelle forme, contemporanea nello stile. Una giacca easy to wear, disegnata per essere indossata dal desk alla cena, cioè per tutte le occasioni della giornata. In tinta unita, magari in un bianco abbagliante tropicale o tagliato da blu navy e carta da zucchero; oppure rigata, in micro stampe ad effetto optical o in fantasie geometriche e graphic, ha una mano morbida e materica, con effetti di profondità e tridimensionalità ottenuti accoppiando filati tecnici e naturali. Pochette, cravatte e bandane sono il di più che Altea offre a chi, giocando con colori e forme, vuole sdrammatizzare e/o dare un tocco personale al proprio look. Si veda la t-shirt, trasformata in un accessorio trasversale e assolutamente glamour.




La differenza la fanno i tessuti, studiati per essere esclusivi: jersey alternati a tessuti fermi, armaturati, disegnati, jacquard; ma non possono mancare cotoni, lini e seta come si addice alla stagione calda. Le tinte evocano l’estate: dal blu profondo al bianco pieno, ma nella famiglia di colori ci sono anche i più tenui verde menta, rosa pallido, salmone e azzurro acqua (per dare refrigerio anche allo sguardo) e le terre, calde ed esotiche, come il marrone, l’arancio e il mastice.




“Think blue!” è, invece l’imperativo della collezione donna. E’ il blu mediterraneo, quello dei nostri mari, calmi e profondi, e quello dei nostri cieli luminosi e abbaglianti a interpretare il guardaroba femminile. Un blu declinato in diverse tonalità, dal denim al navy, arrivando all’azzurro, che abbinato ai toni del grigio, offre uno stile facile da indossare. Ma la sofisticata donna Altea non disdegna la complicità di nuove famiglie cromatiche, versatili e chic, come il corallo (in tinta unita, ma anche in stampe geometriche e floreali), come i colori neutri con appena un tocco di lime (per un look luminoso ed energetico, perfetto per la piena estate) e, soprattutto, come l’immancabile bianco e nero, semplice e versatile, qui presentato in quadretti, righe irregolari, fiori grafici.




Come per la collezione uomo, a farla da padrone sono tessuti e fibre freschi e naturali (cotone, lino, seta), pensati per volumi rivisitati, forme a trapezio e tagli geometrici: linee ampie e morbide, eleganti e al tempo stesso casual, che fanno subito venire voglia d’estate.
*pubblicato su Switch-magazine.net

Happy week!
 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: