Moda, dove comprare per essere unici

Moda, dove comprare per essere unici

Si chiama Hiphunters ed è una tappa fondamentale nel vostro viaggio alla ricerca del meglio della luxury fashion

Per cominciare, Buon Natale! Se come me state trascorrendo le feste in famiglia, immagino che oggi siate impegnati in un dolce far niente dopo i festeggiamenti della vigilia: un buon libro, un comodo divano, una tombolata, una passeggiata pomeridiana con gli amici. E magari siete già col pensiero agli imminenti saldi, per correre a comprare quella borsa o quel paio di scarpe che nessuno vi ha regalato…
Ne approfitto allora per condividere con voi una mia recentissima scoperta: si chiama Hiphunters e non è il solito e-shop. Si tratta di una nuova piattaforma web dove è possibile comprare il meglio della moda di tutto il mondo (per donna, uomo e bambino), ma soprattutto – e questa è secondo me la grande originalità – scoprire nuovi brand e stilisti alternativi (quelli che negli altri e-commerce non troveresti mai), che il team di Hiphunters (un piccolo gruppo giovane e appassionato di moda e tecnologia) seleziona direttamente dopo aver, diciamo così, toccato con mano la qualità dei materiali e l’originalità delle collezioni: insomma, il meglio del meglio. Hiphunters, infatti è un nome ma anche un programma: in italiano è intraducibile, credo, ma suona più o meno come “cacciatori dell’ultima moda”, “cacciatori dell’ultimo trend”, ma in senso più lato Hiphunters si sforza di proporre prodotti innovativi, originali, non-convenzionali: per persone che «hanno il coraggio di essere differenti, di essere se stesse», come recita lo slogan. In effetti, sembra un sito fatto apposta per me, che detesto l’omologazione e mi piace andare controcorrente: «Essere in disaccordo con tre quarti della gente è il primo requisito della sanità mentale», per dirla con Oscar Wilde!
La piattaforma è divisa in due spazi. Uno è l’Hiphunters market, dove si trova la selezione di brand e designer indipendenti scelti dal team, proposti perché unici o che realizzano in modo artigianale, all’insegna della slow fashion. Qui potete scoprire le scarpe-capolavoro di Liam Fahy,


l’emergente quanto pluripremiato stilista del quale ho parlato qualche tempo fa in questo articolo; oppure le eleganti borse ispirate a Fellini e alla Dolce Vita del brand italiano Almare Toscana; oppure ancora lo stile femminile, poetico e unico delle collezioni di Yde, un’etichetta che arriva da Copenhagen. E tanti altri si potrebbero citare, ma fate prima a dare un’occhiata da soli: dato che siamo in periodo festaiolo, lasciatevi ispirare da questi top e da questi vestiti.
Il secondo spazio è invece dedicato ai negozi partner di Hiphunters, ovvero Luisaviaroma, Matchesfashion, Selfridges e Farfetch, una scelta che copre pressoché tutto il mondo (Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti e Australia) e una sicura garanzia di trovare i brand che più amiamo: tutto in un solo posto e a portata di clic. Il sito, infine, è arricchito da contenuti editoriali per trovare ispirazione e consigli sui trend del momento.
Per concludere vi propongo un outfit insolito per l’ultimo dell’anno: niente nero, ma azzurro con la giusta quantità di rosso e scarpe glitterate per brillare come si conviene.

 

SHOP THE LOOK:
 

Ready for party?

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: