Moda donna 2015: la forza e il romanticismo di Plakinger

Moda donna 2015: la forza e il romanticismo di Plakinger

 

Femminilità moderna, ricercatezza senza pretese, eleganza senza tempo: scoprite la collezione autunno-inverno 15-16 di un brand da tenere d’occhio*

E’ il tailleur-pantalone il fulcro anche della collezione autunno-inverno 2015-2016 di Plakinger, a segnalare, ancora una volta, la volontà di combinare insieme i classici femminili con la qualità e l’attenzione ai dettagli tipici della tradizione sartoriale. Non per nulla, fondatrici dell’etichetta sono Galina Plakinger e Svetlana Ziggel (madre e figlia) che hanno deciso di lanciare il loro progetto proprio a partire dalla esperienza di Galina nel settore dei vestiti da uomo su misura, da sempre simbolo di eleganza senza tempo, ma rielaborato in chiave contemporanea.

Ne deriva, nelle collezioni di Plakinger, un’eleganza classica ma anche moderna, lussuosa e al contempo senza pretese, semplice e nello stesso tempo sofisticata, per passare dalla scrivania alla cena senza doversi cambiare d’abito. Uno stile, però, strong, dedicato ad una donna sicura di sé. Perché ci vuole una certa sicurezza di sé per indossare con nonchalance il completo rosso brillante dal taglio deciso e contemporaneo, con risvolti celesti; oppure quello in un ottimistico azzurro, doppio petto con appena visibile un bordino rosso sulla manica; o ancora (il terzo della serie) quello total black con dettagli di seta oro. E infatti, la collezione 15-16 nasce immaginando di vestire Maria Antonietta (cui certo non mancava carattere) proprio con un tailleur-pantalone, immagine attorno alla quale ruota tutta la collezione. Così nascono le collezioni Plakinger: da un’intuizione, da un’idea, da un momento particolare, che vengono poi sviluppati e approfonditi, cercando al contempo di stare al passo con i tempi e magari anticipare i cambiamenti culturali e sociali.
Sogno, fantasia, gioco: i completi giacca-pantalone di Plakinger per questa stagione sono uniformi da fiaba moderna. Il colore rosso, in particolare, colpisce: declinato in due tonalità – una più accesa e vibrante (per il tailleur ma anche per il magnifico abito lungo in seta), una più rosso-sangue – compare per la prima volta nelle collezioni Plakinger, per «illustrare il dualismo della collezione, forza e romanticismo», ovvero «stabilità e fiducia in se stessi in un’epoca di tensioni e insicurezza» spiegano le due stiliste. Un romanticismo fatto di silhouettes femminili, che focalizzano lo sguardo sul collo (valorizzato da colletti dal bellissimo design) e sulla vita (d’altra parte, la passione per la perfetta vestibilità è uno dei punti di forza del brand).
Bordini dorati, bottoni oro, combinazioni di due colori (come nel delizioso mini abito in lana azzurra e godet rossi) e forme decise fanno il resto. Ma ci sono anche le trasparenze misteriose del pizzo nero (il massimo della femminilità), la dolcezza della seta jacquard (top e gonne in oro e bianco) e delle applicazioni floreali, l’allegria del tweed dai punti multicolor e la ricercatezza del mohair strutturato di un profondo color porpora.
Plakinger produce (in serie limitate) in Germania, ma vende in tutto il mondo, dalla Cina agli Stati Uniti e questo, forse, è il motivo per il quale lo stile è così cosmopolita, adatto a gusti differenti (l’ultima campagna pubblicitaria si chiama China Doll). Tratto distintivo è la selezione rigorosa di tessuti esclusivi e lussuosi, che costituiscono il pilastro su cui poggiano le idee del brand. Forse perché a disegnare le collezioni sono una madre e una figlia, ogni stagione ha anche la sua collezione da bambina, che ricopia (rimpiccioliti) abiti, colori e tessuti dalla collezione donna.
*pubblicato su www.switch-magazine.net

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: