La rivoluzione del fatto a mano

Uno dei motivi che mi ha spinto ad aprire questo blog è proprio il fastidio sempre più forte che provo nel vedere gente vestita tutta uguale, che mangia le stesse cose, che compra gli stessi marchi;
scoprire che nelle città ormai ci sono solo negozi identici, anche nelle città d’arte, dove le botteghe artigiane e i prodotti locali sono pressoché scomparsi. E’ un’omologazione su vasta scala, per cui trovi gli stessi pantaloni (stesso modello e persino stesso colore) a Shanghai, a New York e a Roma. E così restano nell’ombra, faticano ad emergere o, peggio, devono chiudere i battenti, tutti coloro che si sforzano di uscire dal gruppo, che continuano a preferire il fatto a mano, l’artigianato, le tradizioni locali, la propria creatività. Soprattutto a loro è dedicato questo blog. Per questo mi sforzo, nei limiti delle mie poche risorse, di valorizzare stili, marchi e iniziative che vadano nella direzione opposta.
Una di queste è senz’altro la “Hand Made Revolution”, organizzata da Design Art Food de Le Formiche Lab di Roma: tre giornate, a partire da oggi pomeriggio e fino a domenica sera, dedicate, come dice il titolo, alla rivoluzione del fatto a mano. Si tratta di un concept e design market il cui focus è sulle lavorazioni manuali, artigianali e personalizzate, una tendenza sempre più diffusa: evidentemente non sono solo io ad essere stanca di essere circondata da oggetti e vestiti tutti uguali. Come dicono gli organizzatori, «al tempo del mercato globale la possibilità di lavorare su commissione, di realizzare il “tailored on customer”, acquista un valore sempre maggiore. L’opportunità di scegliere soluzioni su misura e personalizzate abbandonando le standardizzazioni della globalizzazione ha infatti dato vita ad una nuova era in cui l’artigianalità torna ad essere valore aggiunto in ogni ambito. Questo il messaggio di Hand Made Revolution, una vera e propria “rivoluzione fatta a mano” ma anche un ritorno al passato che attraverso l’attenzione al singolo cliente e la personalizzazione diventa innovazione e si proietta verso il futuro». Mi sembra un bel programma. E io sabato ci sarò e vi racconterò cosa ho trovato! Restate connessi.

Hand Made Revolution
One of the reasons that prompted me to start this blog is the annoyance for people all dressed the same, eating the same things, buying the same brands; all the towns have identical shops, while craft shops and local products are almost disappeared. It is a global homagenisation, so you can find the same pants (same model and even the same color) in Shanghai, New York and Rome. So remain in the shadows, struggling to emerge or, worse, have to close down, all those who strive to get out of the group, who still prefer the handmade, the crafts, the local traditions, their creativity.  This blog is dedicated to them. This is why I try, within the limits of my few resources, to value styles, brands and initiatives that go in the opposite direction.
One of these is undoubtedly the “Hand Made Revolution”, organized by Design Art Food de Le Formiche Lab in Rome: three days, starting from this afternoon until Sunday evening, dedicated, as the title says, to the hand made revolution. It is a concept and design market, whose focus is on manual processing, handcrafts and “tailored” productions, a growing trend: clearly, it is not just me being tired of being surrounded by the same objects and clothes. As the organizers say, «at the time of the global market a chance to work on commission, to realize the “tailored on customer”, takes on a greater value. The opportunity to choose tailored and customized solutions abandoning global standardization has created a new era in which the craftsmanship represents an added value in all areas. This is the message of Hand Made Revolution, a real “revolution made by hand” but also a return to the past that through attention to each customer and personalization becomes innovation and looks to the future».
It seems to me a nice program. Saturday I will be there and I’ll tell you what I found! Stay tuned.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: