Un salto nella primavera

Approfitto di questa fugace giornata di sole per fare un salto (immaginario) nella primavera
presentando un nuovo marchio (nuovo per me…). Si chiama Maje e, a dispetto del mio nome, è francese. Da circa un anno è sbarcato anche a Roma, in via del Babuino, dove sono andata a dare un’occhiata. E’ un brand giovanile, moderno e non convenzionale, che crea articoli a metà strada tra il mercato di lusso (facendo per esempio largo uso di tessuti tecnologici e grande attenzione ai dettagli) e quello di massa (cioè a prezzi accessibili). Così, via ad abiti in neoprene o lavorati all’uncinetto in lurex; pizzi, ricami, merletti e trafori; seta e crȇpe. Interessante, per esempio,  la collaborazione della stilista di Maje, Judith Milgrom, con K-Way, marchio per il quale ha creato collezioni originali, stile sportivo-chic.

A jump in the springI take advantage of this fleeting sunny day to make a (imaginary) jump in the spring by presenting a new brand (new to me …). It’s called Maje and, in spite of my name, it is french. For about a year, has landed in Rome, in via del Babuino, where I went to have a look. It is a youthful brand, modern and unconventional, which creates articles halfway between the luxury market (for example by making extensive use of technological fabrics and attention to detail) and mass market (ie affordable). So, look these beautiful neoprene dresses or the lurex crocheted one; lace, embroidery and perforated fabrics; silk and crȇpe. Interestingly, for example, the collaboration of Maje designer, Judith Milgrom, with K-Way brand for which she created original, sporty-chic collections.

Sweater: Maje
Skirt: Ventifive
Shoes: Maje
Backpack: Grafea
Sunglasses: RayBan (and similar here)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: