C’è profumo nell’aria

A me che sfuggo dalle cose “troppo forti” proprio non piace la gran parte dei profumi in circolazione: troppo dolci e dozzinali, troppo persistenti fino a diventare fastidiosi, troppo fruttati.

D’altra parte, quella dei profumieri è un’arte difficile (leggete “Il profumo” di Patrick Suskind per capire…) che richiede molta sapienza e passione. Così, quando qualche tempo fa mi hanno regalato questo profumo non l’ho più lasciato. Penhaligon’s è un’azienda inglese (manco a dirlo…) che nel campo delle fragranze è ormai un mito ed è figlia dell’intuizione di un intraprendente barbiere della Cornovaglia trasferitosi a Londra intorno al 1870,  tal William Henry Penhaligon, che tra un taglio di capelli e una rasatura si dedicava a sperimentare misture di fragranze ed essenze per farne profumi e pomate da proporre alla esclusiva clientela londinese del vicino Hammam Turkish Baths, allora molto ben frequentato. Il primo profumo vide la luce nel 1872 e molti altri ne seguirono, sia per uomo (il Blenheim Bouquet era quello usato da Winston Churchill) che per donna. Tutte le fragranze sono create in Inghilterra utilizzando tra i più rari e preziosi ingredienti, dalla spremitura a mano del bergamotto al gelsomino comprato a due volte il prezzo dell’oro! 


Artemisia è il best seller della casa londinese, nato nel 2002: floreale e fruttato insieme, vi avvolge in una nuvola di mela verde e pesche noce, lavate con tè al gelsomino e spruzzate con un lussuoso mix di violetta, ciclamino e petali di giglio. Il tutto accompagnato da un leggero strato di vaniglia addolcita col miele, spezie calde, un tocco di ambra e una nota di muschio. Ma non ve ne accorgerete, perché il tutto è sottile, quasi magico: una persistenza dolce e leggera; un must have. 

I really don’t like those perfumes too much haunting, sweet or fruity. Infact, perfumers art is a difficult art (read “The perfume”, by Patrick Suskind, to understand…) that need passion and wisdom. So, I could never stop using this perfume somebody gave me as a gift some years ago. Penhaligon’s London is now a legend in perfumer industry, born from the intuition of a resourceful barber transferred to London from Cornwall about in 1870, William Henry Penhaligon. He spent his free time in his barbershop experimenting and mixing together fragrances and essences to creat perfumes for the exclusive london customers of the nearby Hammam Turkish Baths. The first perfume was born in 1872 and many more followed. All fragrances are made in England using the finest rare ingredients; from hand-squeezed bergamot, to jasmine at twice the price of gold. Artemisia is Penhaligon’s best seller, created in 2002, both floral and fruity. A tumble of green apples and nectarines washed with jasmine tea and sprinkled with a luxurious medley of violet, cyclamen and lily petals. All this softly unfolds with great subtlety surrounded with layers of honeyed vanilla, warm spices, a touch of amber and a hint of musk. Haunting and addictive, but you won’t realize it, because of its lightness. A must have!



Earrings: vera filigrana sarda, realizzati da un orafo artigiano di Dorgali

Necklace: Etro Profumi

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: